Endoterapia lotta alla PROCESSIONARIA del pino

By ottobre 27, 2017Notizie
Endoterapia lotta alla PROCESSIONARIA

Processionaria del pinoda ottobre a dicembre è necessario procedere con l’endoterapia.

La processionaria del pino (Traumatocampa pityocampa) è un lepidottero defogliatore le cui larve nascono a fine agosto-settembre ed iniziano a tessere subito i caratteristici nidi sericei, nei quali passeranno l’inverno. Si tratta di un parassita di rilevanza sanitaria che causa reazioni allergiche con rischio di shock anafilattico.

La legge italiana impone la lotta obbligatoria con il D.M. del 30/10/2007 (G.U. n.40 del 16/02/2008).

La lotta alla processionaria non va fatta in un periodo specifico, ma in diversi periodi dell’anno, a seconda dello stato dell’infestante (farfalla, bruco o larva).

Endoterapia lotta alla PROCESSIONARIAIl metodo dell’endoterapia, che vi presentiamo è quello da attuare in questo specifico momento dell’anno (da ottobre a dicembre) e agisce direttamente sull’albero, prima che la larva inizi a nutrirsi degli aghi del pino.

Per endoterapia si intende il trattamento fitosanitario eseguito attraverso l’immissione di sostanze insetticide e/o fungicide direttamente all’interno del sistema vascolare della pianta.

Attraverso il flusso traspiratorio la soluzione viene poi traslocata all’intera chioma dove c’è la vera e propria azione di protezione contro i patogeni per tutta la stagione.

L’endoterapia nasce dall’esigenza di trovare un metodo di lotta alternativo alle tradizionali irrorazioni in chioma, spesso di difficile realizzazione, che sia maggiormente rispettoso dell’ambiente e della salute dei cittadini ed operatori, e al contempo efficaci ed economicamente convenienti.

Prevenire permetterà a noi, i nostri figli, i nostri amici a quattro zampe di vivere serenamente giardini e parchi durante la stagione calda.