L’ encefalite equina orientale in questi giorni ha fatto una nuova vittima

By settembre 7, 2019Uncategorized

Il virus che viene trasmesso con la puntura della zanzara è l’encefalite equina orientale (Eee) o “malattia del sonno” e in questi giorni ha fatto una nuova vittima nel Massachusetts, il quarto caso dell’anno nello Stato.

Si tratta di Laurie Sylvia, 59 anni, della contea di Bristol, deceduta a causa del virus nel fine settimana dopo essersi ammalata lunedì.
La malattia è rara ma potenzialmente fatale. Ogni anno vengono segnalati da 5 a 10 casi umani, ma circa il 30% di tutti i contagi è fatale. I sintomi compaiono tra i 4 e i 10 giorni dalla puntura con l’insorgenza improvvisa di mal di testa, febbre alta, brividi e vomito, la malattia può quindi portare disorientamento, convulsioni e coma».

Anche una ragazza di 14 anni sta lottando in ospedale tra la vita e la morte in Michigan. È l’ultimo caso in ordine di tempo. Il virus è stato trovato quest’anno in 330 campioni di zanzare nel Massachusetts.
Chi ha contratto il virus, riporta danni cerebrali da lievi a gravi e nei casi più gravi conduce alla morte.
Gli antibiotici non sono efficaci contro i virus e non sono stati scoperti efficaci farmaci antivirali, il modo migliore per prevenire il virus Eee è drenare l’acqua stagnante che fornisce terreno fertile per questi insetti; proteggersi indossando pantaloni e camicie a maniche lunghe; utilizzare repellenti per insetti contenenti Deet.

In Italia invece non ci sono casi e i sistemi di sorveglianza non hanno dato nessun segnale.