MOSCHE

La mosca domestica è un insetto dell’ordine dei Ditteri. È in grado di riprodursi con estrema facilità sia per la capacità di deporre le uova all’interno di qualsiasi materiale di natura biologica in decomposizione, sia per la velocità con cui le larve raggiungono lo stato di individuo adulto, diventando a loro volta capaci di riprodursi in circa dieci giorni. La sua vita, in condizioni ottimali di cibo e ambiente, è di 8-10 giorni durante i quali è in grado di deporre fino a 1000 uova (500 alla volta, in gruppi da 150-200 ciascuno, ogni 3-4 giorni). Sono attive solo durante le ore diurne e di notte riposano negli angoli delle stanze o sospese al soffitto. Sono capaci di trasportare più di 100 tipi di malattie come tifo, colera, salmonellosi, shigellosi, tubercolosi, antrace, infezioni degli occhi e vermi endoparassiti. Nelle regioni più povere e con scarso livello di igiene le mosche sono tra i principali vettori. Alcuni ceppi hanno sviluppato resistenza ai più comuni insetticidi. Per la disinfestazione i nostri tecnici hanno la possibilità di implementare vari tipi di lotta. Le foto sono state scattate in Fienze.

Lucilia spp

Calliphoridi sono un genere di insetti dell’ordine dei Ditteri comprendente specie spesso saprofaghe e responsabili di miasi nell’uomo e negli animali. Alcune delle specie del genere sono comunemente chiamate mosche blu e verdi , generalmente hanno occhi rossi. Sono presenti soprattutto vicino a discariche o macelli ma volano anche per decine di chilometri infestando anche zone urbane. Depongono anche 600 uova contemporaneamente. Portatori di germi patogeni in quanto non disdegnano deporre le uova anche in carcasse o cibo, per questo motivo le larve se ingerite possono provocare disturbi gastrici.

Tafano

Grandezza di circa 1 cm, occhi grandi verdi, parassita ematofago soprattutto presente in centri ippici e dove ci sono animali da cortile; produce una puntura dolorosa, per la lotta vengono usate soprattutto trappole attrattive senza principi attivi.

Drosophila spp

Insetti di dimensioni medio-piccole, sono comunemente chiamati moscerini della frutta, nome comune propriamente attribuito alla specie più conosciuta, Drosophila melanogaster È invadente, bisognoso di umidità, amante della luce tenue e ancor più dell’ombra. L’abitudine di questi ditteri di deporre le uova nella frutta marcia fa si che non abbiano bisogno di un ovopositore pungente al contrario degli altri insetti che devono penetrare la frutta sana. Ogni femmina depone, durante la sua vita, centinaia di uova sulle sostanze con le quali si alimentano